venerdì 31 agosto 2012

Marmellata di more di gelsi con zucchero aromatizzato ai fiori di Sambuco

Questa è una ricetta di un paio di mesi fa, inizio giugno, quando l'enorme sambuco vicino casa era talmente fiorito che non potevo fare a meno di raccogliere un pò di quelle inconfondibili ombrelle bianche e profumatissime.
Come vi ho raccontato qui, con questi fiori ho preparato un meraviglioso zucchero aromatizzato che ho messo in vasetti di vetro da regalare alle mie amiche per Natale e in vasi un pò più grandi per aromatizzare tè, tisane, dolci e biscotti.
Qualche settimana dopo, a fine giugno, il nostro meraviglioso albero di more di gelso nere ci ha regalato generosamente chili e chili dei suoi frutti.
Allora mi è venuta l'idea di questa marmellata, un pò insolita, ma dal sapore che riuscirà a catturare anche i palati più difficili! Ricca, dolce al punto giusto, dal colore meraviglioso e ottima da usare spalmata sulle fette biscottate a colazione o per farcire croissant e dolci morbidi. Noi l'abbiamo utilizzata tanto per farcire le crepes e i pancake: una vera bontà genuina!

Cucchiaino in legno di betulla Ecobioshopping

Io ho eseguito la preparazione della marmellata con il Bimby e senza l'ausilio di pectina nè artificiale, e neanche naturale. Ho solo fatto cuocere un pò più del dovuto e devo stare attenta a non conservarla più di 6 mesi. Ma ai miei genitori è piaciuta un sacco e mia mamma mi ha chiesto la ricetta senza utilizzare il bimby e quindi vi posto entrambe le metodologie.

UTILIZZO DEL BIMBY (senza pectina)

Ingredienti:
1 kg di more di gelso (possibilmente biologiche)
550 gr di zucchero aromatizzato al sambuco
succo di 2 limoni (possibilmente biologici)

Procedimento:
Inserire le more di gelso, lavate e asciugate, nel boccale e frullare a velocità Turbo x qualche secondo.




Passare il composto ottenuto nello chinoise per eliminare i semini che potrebbero essere fastidiosi.
Aggiungere alla purea di more di gelso lo zucchero aromatizzato ai fiori di sambuco e il succo dei 2 limoni non trattati. Cuocere per 40 min. alla Vel. 1  a 100° e poi altri 10 min. sempre alla Vel. 1 ma a temperatura Varoma.


Attenzione: mettete il misurino capovolto, altrimenti vi succederà, come è successo a me, che il composto rischi di schizzare fuori dal boccale!
Prima di terminare la cottura, verificare che sia abbastanza rappresa con la prova del piattino.
Invasare subito in vasetti sterilizzati e capovolgeteli per qualche ora per creare il sottovuoto.




Io l'ho confezionata con una fascia di velluto e raso marrone e un cucchiaino in legno di betulla della linea Ecobioshopping, la porterò stasera in dono ad una coppia di nostri amici molto speciale, che ci hanno invitati a cena a casa loro.

Cucchiaino in legno di betulla Ecobioshopping


Ma ora passiamo alla ricetta tradizionale, senza l'utilizzo del Bimby e con l'ausilio del Fruttapec:


RICETTA TRADIZIONALE (con Fruttapec)


Ingredienti:

1 kg di more di gelso (possibilmente biologiche)
350 gr di zucchero aromatizzato al sambuco
1 busta di fruttapec (gelificante per preparare marmellate e gelatine, 
derivato dalle mele e dagli agrumi che consente di ridurre i tempi di bollitura della frutta, 
conservandone il sapore e il colore brillante)


Procedimento:
In una pentola capiente e alta far bollire i gelsi con lo zucchero e il preparato per 3 minuti a fiamma alta, mescolando continuamente. Togliere la pentola dal fuoco e mescolare per un minuto facendo dissolvere la schiuma. Versate la marmellata ancora bollente in vasetti sterilizzati. 
Chiudere e capovolgete fino a quando si sarà raffreddata per creare il sottovuoto.

Con questa dolce e profumatissima marmellata partecipo con piacere al contest Marmellata Mon Amour di Paola del blog Cucinare...La mia passione.



Auguro un buon venerdì pomeriggio a tutti e che possiate godervi questo primo week end di settembre, magari facendo una passeggiata in montagna, o perchè no, anche al mare.