sabato 31 agosto 2013

Il mio dado vegetale fatto in casa, naturale ed economico!

.... L'orto in questi giorni è superbo, ricchissimo di ogni varietà di verdura ed è ormai necessario fare scorte per l'inverno.. Mia suocera sta già cominciando a preparare sacchettini di verdure lavate e tagliate per poter fare il minestrone la sera in inverno.. Poi ci sono le conserve di pomodori e verdure sott'olio e in vetro da preparare, insomma un bel da farsi!
Mi sono accorta che spesso amiamo mangiare risotti, anche semplici con spezie, tipo il risotto al cumino che personalmente adoro! In autunno e in inverno adoro accompagnare il riso ai secondi a base di carne o pesce, trovo sia un'alternativa più leggera alle solite patate.
E pensando ai risotti mi è venuta l'idea di preparare un buon preparato per brodo, insomma il classico dado vegetale. Si sa, per preparare un buon risotto bisogna disporre di un ottimo brodo, vegetale o di carne che sia; in commercio ce ne sono davvero tanti, di tutte le consistenze, ma purtroppo oltre ad essere pieni di conservanti sono anche pieni di additivi e di sale e dunque i buoni propositi di mangiare sano vengono vanificati se si utilizza questo tipo di insaporitore.
Così mi sono messa all'opera e splulciando quà e là, su libri di cucina naturale e biologica trovati in biblioteca e vari siti internet, ho messo a punto 2 ricette per preparare il mio dado vegetale fatto in casa, naturale ed economico!
1) Ricetta, è quella che ho sperimentato per prepararlo, prevede l'utilizzo del mio grande aiuto in cucina, il Bimby, con poca fatica e con soli 30 minuti di cottura si potrà ottenere un ottimo e saporito preparato per brodo.
2) Ricetta, la possono eseguire anche tutti quelli che non hanno il Bimby, con 3 semplici passaggi e in un'ora circa, un pò più di tempo rispetto al procedimento della prima ricetta, ecco che magicamente si potrà avere in dispensa il dado vegetale e utilizzarlo ogni volta che serve!

Ingredienti:
900 gr di verdure di stagione miste, a proprio gusto e in base alla stagione, io ho utilizzato: 
cipolle, aglio, porro, carote, zucchine verdi e gialle, peperone rosso, pomodorini datterini.
100 gr di erbe aromatiche a piacere, io ho utilizzato:
alloro, erba cipollina, prezzemolo, basilico, maggiorana, timo, salvia, rosmarino.
40 gr di vino bianco secco
350 gr di sale grosso (la proporzione di verdure e sale è in rapporto di 1/3)
50 gr di olio evo
 50 gr di Parmigiano Reggiano

Procedimento 1) Ricetta (Bimby):

Preparare tutti gli ingredienti, lavare e mondare tutte le verdure e le erbe aromatiche, tagliarle a pezzi grossolanamente e inserirle nel boccale, portare gradatamente a velocità 7 per 10 secondi. Dare infine un paio di colpetti Turbo.


Al trito di verdure, aggiungere il sale grosso, l'olio evo e il vino bianco. Cuocere a temperatura Varoma per 30 minuti con il misurino inclinato per evitare che fuoriescano schizzi di composto dal boccale.
Intanto preparare i vasetti di vetro e le tavolette dei cubetti di ghiaccio ben pulite e asciutte.
Infatti potete scegliere di conservare il vostro preparato per brodo in frigo in barattolini di vetro, per un massimo di 5 mesi; oppure in congelatore nelle apposite tavolette per i cubetti di ghiaccio, comode all'utilizzo e tengono fino a 9 - 10 mesi.
Grattuggiare il Parmigiano Reggiano.



Aggiungere il Parmigiano qualche minuto prima del termine della cottura, far amalgamare bene il tutto e omogeneizzare portando lentamente a velocità Turbo per circa 1 minuto. 
Lasciare intiepidire per qualche minuto, infine invasettare.





Procedimento 2): 

Attraverso 4 semplici passaggi potrete preparare il vostro dado per brodo vegetale in casa, semplice, genuino e gustoso:

1. Lavare tutte le verdure, farle asciugare e sminuzzarle per bene usando il mixer ad intermittenza in modo tale che la verdura non si ossidi.

2. Versare l’olio in una pentola capiente e aggiungere tutte le verdure sminuzzate. Lasciare cuocere con il coperchio per circa 10 minuti.

3. Aggiungere tutto il sale grosso e lasciar cuocere, con coperchio, per circa 1 ora mescolando per evitare che si attacchi. Non aggiungere assolutamente acqua ma lasciare la pentola coperta in modo che il sale produca la giusta umidità che consente la cottura.

4. Far raffreddare, quindi sistemare in vasetti da conservare in frigorifero oppure nelle formine del ghiaccio da tenere in congelatore e utilizzare in monodose.  



Vi assicuro, amici, che è una grande soddisfazione preparare in casa un prodotto industriale che si usa spessissimo in cucina, con poco tempo, verdure ed ingredienti selezionati e con un'incidenza economica davvero irrisoria!