venerdì 14 dicembre 2012

Timballo di riso dolce e profumato alle spezie del vin brulè

Oggi c'è proprio aria di Natale, stamattina ci siamo svegliati con Saint-Pierre ricoperta di una fresca, sofficissima e delicata neve e in in casa si respirano tutti i profumi delle spezie natalizie. La cannella, i chiodi di garofano, anice stellato, scorze d'arancia candite e frutta secca: tutti ingredienti che ieri sera hanno fatto da padroni nella mia cucina, gli ingredienti principali di un timballo di riso dolce e profumato alle spezie del vin brulè.


Ed è subito Natale con questo dessert, un pò inconsueto, ma dalla riuscita eccellente. In questo periodo si mangiano dolci e biscotti super calorici, dai classici panettone e pandoro a dolci della tradizione natalizia, come struffoli e roccocò, cassata siciliana e biscotti decorati in mille modi. Io penso anche un pò alla mia povera linea messa a dura prova in questi giorni e per le prossime settimane, tra pranzi e cenoni non ci sarà scampo, metterò su quei 2 kg inevitabili!
E' per questo che ho provato a fare questo dolce, ennesimo esperimento culinario, ma dal risultato davvero interessante: ha tutti i sapori e i profumi del periodo natalizio, ma a suo favore ha soprattutto la leggerezza data dal riso.
E' un dessert veloce e molto semplice da realizzare, l'importante è avere un buon riso per timballi e le classiche spezie e ingredienti che ricordano il Natale.
Seguitemi ai fornelli, vi mostro come realizzare un dolce non convenzionale, leggero, ma dalle inconfondibili note speziate del vin brulè.

Ingredienti:
120 gr di riso per timballi, per me Riso Flora Timballi e Arancini
800 ml di latte fresco
50 gr di zucchero
40 gr di uvetta
50 gr di mandorle
50 gr di gocce di cioccolato fondente
50 gr di scorzetta d'arancia e altri canditi
1 stecca di cannella
5 o 6 chiodi di garofano
1 anice stellato
1 pizzico di sale
una noce di burro

Piatto dolce e posate Villa d'Este Home Tivoli
Piatto dolce e posate Villa d'Este Home Tivoli
Mettere il latte in una pentola capiente, aggiungere la stecca di cannella, i chiodi di garofano, l'anice stellato e un pizzico di sale. Portare ad una leggera ebollizione.
Sentirete sbrigionarsi nella vostra cucina l'atmosfera delle feste natalizie, sembra di essere ai mercatini di Natale, in cui offrono fumante vin brulè per scaldarvi ed affrontare il freddo e la neve con una marcia in più!



Quando inizia la l'ebollizione aggiungere il riso, mescolare delicatamente e dopo circa 5 minuti incorporare lo zucchero, l'uvetta che avrete precedentemente messo a bagno ed infine le mandorle. Io ho preferito spezzettarle in 4 parti, così da rendere il tutto più omogeneo.
Mescolare di tanto in tanto per far sì che il riso non rischi di attaccarsi al fondo della pentola.




A questo punto far cuocere per circa 15 minuti, fino a quando il riso non abbia assorbito tutto il latte e risulti un composto morbido, ma compatto. Spegnere il fuoco e aggiungere le scorzette d'arancia e altri canditi tagliati a piccoli cubetti. Ed infine aggiungere qualche goccia di cioccolato, non tutte, il resto vi serviranno per la guarnizione.


Imburrare uno stampo da plumcake o qualsiasi altro stampo che possa piacervi. Versare tutto il composto e livellarlo bene. Cospargerlo di gocce di cioccolato fondente. Lasciar raffreddare per almeno 3 ore a temperatura ambiente.



Passato il tempo stabilito, affinchè il vostro timballo si sia freddato e così essere pronto ad essere sformato, decidete se tagliarlo a fette e porre su un piattino con una spolverata di cannella in polvere, oppure fate come ho fatto io. 



Mi sembrava più scenico disporlo in coppe di cristallo colorate, magari decorando la porzione con un pezzo di stecca di cannella. Poi in questo modo la porzione è più ridotta e non si rischia di esagerare, così anche la nostra linea ringrazierà proprio in previsione dei prossimi giorni mangerecci!




Saluto tutti e ringrazio Riso Flora per avrmi dato la possibilità di assaggiare il suo Riso Timballi e Arancini che mi ha conquistato e permesso di sperimentare anche stavolta qualcosa di nuovo, gustoso e leggero.