mercoledì 3 aprile 2013

Filetti di cernia con asparagi al cartoccio

Passate le feste pasquali si ritorna alla normalità, ufficio, scuola e attività varie.. In più, aggiungerei, che dopo i pranzi e le uscite mangerecce con amici, è necessario disintossicarsi un pò e tenersi leggeri, ma sempre con piatti gustosi e soprattutto sani.
Qui ad Aosta purtroppo il pesce non si trova molto spesso fresco, a parte in alcuni giorni precisi, poi figuriamoci a ridosso delle vacanze pasquali.. Per fortuna ho imparato ad essere previdente: spesso quando trovo del buon pesce ne compro un pò in più e la parte in eccesso la pulisco bene e la congelo. Questo procedimento lo trovo decisamente comodo sia per motivi di tempo sia, come in questo caso, per pura voglia di un piatto leggero a base di pesce.
Ieri sera il maritino ha ripreso ad andare a giocare a calcetto ed io ho approfittato per prepararmi una cenetta  light, ma vi assicuro saporita e molto profumata.
Avevo proprio voglia di una cosa leggera, ma al tempo stesso gustosa, in questi giorno tra pranzi e cene con amici e parenti ho paura di aver messo su un bel chiletto, e proprio lì sui fiancotti! 
Rimettiamoci in riga con piatti leggeri, sani e tante belle pedalate e corsette, che la bella stagione è arrivata finalmente!

Ingredienti
3 filetti di cernia, anche surgelata, sono circa 180 gr
un mazzetto di 7-8 asparagi
una manciata di pomodorini
olio evo, per me Olio Intorre bio
Fiocchi di sale aromatizzato all'aglio orsino, per me Falksalt


Riscaldare il forno a 180° e intanto preparare il nostro cartoccio di pesce e verdure.
La cottura al cartoccio viene in genere dipinta come il matrimonio ideale tra il gusto corposo della cottura al forno, con condimenti ed intingoli vari, e la sobrietà del vapore nel preservare al massimo i nutrienti contenuti nelle pietanze. Essa prevede l'avvolgimento delle vivande in un foglio di carta ad uso alimentare, dopo averle condite a piacimento con spezie, grassi ed aromi vari. 
Dal punto di vista nutrizionale, quella al cartoccio è un ottima tecnica di cottura, a patto di utilizzarla in maniera adeguata; si tratta infatti di un metodo generalmente ipocalorico. Nel contempo mantiene ed esalta i profumi dei cibi, che risultano particolarmente appetibili anche ai più piccoli. La verdura cotta al cartoccio, rimanendo a stretto contatto con i succhi cellulari, conserva una discreta quantità di vitamine termolabili, come la C, la B1 e la B2.  



Molto semplice la ricetta, non serve altro che stendere un foglio di carta in alluminio e adagiare su di essa i filetti di cernia, gli asparagi, i pomodorini e versare un filo d'olio evo e una spolverata di sale.
Chiudere bene il cartoccio su tutti i lati e infornare per circa 15 minuti, fino a quando non si sentirà un ottimo profumino.


Il vapore prodotto dal forno sprigionerà tutti i sapori e gli aromi e quando aprirete il cartoccio i vostri sensi saranno inebriati: l'olfatto con i profumi del pesce e degli asparagi, la vista attraverso i colori brillanti del verde e del rosso e infine il sapore: l'acidità del pomodorino va a contrastare la dolcezza dell'asparago e la sapidità della cernia.


Buon appetito!