mercoledì 4 aprile 2012

Il pane tedesco non si sbriciola mai!!

Ciao a tutti, in questi giorni ho pensato tanto a un viaggio che ho fatto un pò di anni fa ai tempi dell'università, Berlino, una delle città che sotto il profilo dell'architettura e del design è decisamente all'avanguardia..
Unica capitale europea in continuo restyling, intrigante in tutte le stagioni, Berlino continua a stupire. Per le architetture ardite, la cupola di Foster, gli edifici di Renzo Piano, lo struggente museo ebraico di Liebeskind. E a un passo dagli storici quartieri dell’est, come il Mitte, su cui punta la rinascita della città, in preda a una febbre di ricostruzione favorita dallo spostamento della capitale da Bonn e dall’arrivo di manager e giovani burocrati della politica, decisi a trovar casa dove oggi la vita è più pulsante.


Una città dove i giovani creativi, attratti dalla disponibilità di vasti spazi a prezzi bassissimi, hanno svecchiato le kneipe (i tipici pub) e inventato caffè fusion; hanno aperto gallerie alternative e boutique di tendenza. Negozi che non sono celebrati come quelli di Parigi e Londra, ma Berlino conviene. È una delle capitali meno costose d’Europa, ma una delle più allegre e disinvolte, e i turisti possono approfittare della competizione fra compagnie aeree, che abbatte i prezzi dei voli. Libera e anticonformista, giovane e mai banale, la città dove ognuno crea la sua tendenza è la meta ideale per una vacanza: si sveglia tardi (a parte bar e caffé, non c’è posto che apra prima delle 11) e va a letto tardissimo, dopo nottate spese a mangiare, bere, divertirsi. Dovunque si respira un’atmosfera divertente e divertita: la vecchia Berlino dell’est si è liberata del velo di diffidenza che fino a qualche anno fa la appannava, e sorride ai visitatori. Di quel periodo difficile ha conservato la dimensione a misura d’uomo: tanto verde, poco traffico. E l’intrigante contrasto antico-moderno, devastato-restaurato....

Sembra un ricordo talmente tanto lontano ormai, ma un sapore è ancora vivo nei miei ricordi: il famoso pane scuro tedesco, ricco di semi e dall'aroma inconfondibile!
Avevo sentito parlare di una farina in vendita nei supermercati marchio lidl, la farina BREAD BAKING MIX; è un preparato per fare il pane nero tedesco, molto comodo per chi ha poco tempo come me! E'un mix di farine integrali e semi di girasole, ha già il lievito madre incorporato, e il sale, basta solo aggiungere l'acqua e il gioco è fatto! Io in più ho aggiunto dei semi di lino che mi piacciono tanto e fanno tanto bene all'intestino.


Ricetta per la preparazione di una pagnotta da 750 gr:

Versare 500 gr di preparato in una terrina e aggiungere 350 ml di acqua tiepida. Io come vi ho anticipato ho aggiunto anche una manciata di semi di lino. Ho impastato il tutto con il mio fedele amico in cucina BIMBY per solo 4 minuti e il gioco è fatto! Ovviamente potete farlo a mano o con qualsiasi impastatrice, l'importante è che risulti un impasto liscio e omogeneo.


Far riposare per circa 30 minuti in un posto caldo e asciutto.
Imburrare uno stampo per pane, io ho usato uno stampo per plum-cake, e distribuirvi l'impasto lisciando poi la superficie con un cucchiaio bagnato. Inoltre io ho aggiunto in superficie qualche altro semino di lino. Lasciar lievitare in un luogo caldo per circa 45 minuti.


Infornare in forno preriscaldato a 220° per circa 45-50 minuti. Consiglio: per ottenere più volume mettere nel forno per 5 minuti, prima dell'inizio della cottura circa 200 ml di acqua calda in un contenitore resistente al calore.
Mmhh che profumino che si è sprigionato in casa!



Ho aspettato un'oretta che si freddasse, così l'ho tolto via dallo stampo e poggiato su di un vassoio. 


Al maritino è piaciuto tantissimo! Era davvero gustoso e morbidissimo. Lo abbiamo gustato anche il giorno dopo per colazione, tagliato a fette, tostato e imburrato ha accompagnato il mio caffè napoletano!


Aggiungo solo una piccola riflessione; il pane è diventato cardine dell'alimentazione naturale per i tempi duri di oggi. È un po' triste ammetterlo ma è decisamente poco caro farsi del buon pane in casa, dato che il prezzo del pane è sempre stato un argomento controverso negli ultimi tempi! Questo pane dura qualche giorno e chi non ha problemi a mangiare il pane del giorno prima, può averlo quasi a costo zero!

Beh vi saluto e vi auguro una splendida serata!